Piatti unici/ Primi

Paccheri ripieni di ricotta e bietole gratinati al forno

Il piatto delle domenica: ecco cosa sono per me questi paccheri ripieni di una semplice farcitura di ricotta e bietole, con un’anima carnosa ma morbida sotto, ed una crosticina croccante e golosa in superficie.

Il Molino e Pastificio sul lago mi ha coinvolta in un bel progetto atto a valorizzare i loro prodotti contestualizzandoli in quelli che per noi sono i piatti dei ricordi, che ci rievocano la nonna, le sue ricette ed i momenti trascorsi in famiglia, con il cibo a fare da fulcro di tutto. Il pranzo della domenica a casa di mia nonna era per me un rito, e spesso la pasta ripiena al forno era la protagonista della tavola (e delle nostre felici pance). Per questo progetto, quindi, non ho esitato a prendere spunto dalle teglie gratinate e fumanti che ricordo vagare per la cucina della mia nonna materna.

Prima di andare alla ricetta però, un paio di cenni importanti: la produzione di questa pasta è interamente nelle mani dei proprietari dell’azienda agricola che seleziona e coltiva i migliori grani, e li utilizza per la produzione di vari formati di pasta tutta biologica, a km0 e rigorosamente artigianale. La “Pasta Bertoli” è prodotta con semola di grano duro scelta tra le migliori coltivazioni di grano toscano; è trafilata al bronzo, lavorata a bassissime temperature ed essiccata lentamente, con lo scopo di conferire alla pasta una consistenza ottimale e di renderla gustosa ma al tempo stesso digeribile.

Ho realizzato i paccheri ripieni in monoporzioni che risultano molto carine, ma anche un’unica teglia andrà ugualmente bene. A voi la scelta!

paccheri ripieni

Ingredienti per 2 persone:

200 g di paccheri Pasta Bertoli

160 g di bietole già cotte e strizzate

300 g di ricotta freschissima di pecora

2 cucchiai di Parmigiano + altro per completare

pangrattato q.b.

olio extravergine

sale 

pepe nero

Preparate innanzitutto le bietole: io le ho lavate e fatte appassire in un tegame, dopodiché le ho ripassate in padella con un filo d’olio extravergine, uno spicchio d’aglio schiacciato ed un pizzico di peperoncino secco. Le ho fatte insaporire qualche minuto, quindi le ho tolte dal fuoco. Per questo passaggio, procedete come preferite: potete utilizzare anche le verdure surgelate o preferire gli spinaci. L’importante è che li strizziate molto bene prima di procedere.

Lessate in abbondante acqua salata i paccheri per 8 minuti e scolateli al dente. Risciacquateli sotto l’acqua fredda e fateli raffreddare su un panno. Nel frattempo, preparate il ripieno. Unite in una ciotola la ricotta, conditela con un pizzico di sale e di pepe e lavoratela con un filo d’olio per renderla cremosa. Aggiungete il Parmigiano e le bietole strizzate e tritate finemente al coltello, quindi mescolate il tutto. Sporcate il fondo della teglia (o delle teglie monoporzione) con un velo di ripieno di ricotta. Farcite l’interno di ogni pacchero con il ripieno servendovi di un cucchiaino o di una sac-à-poche, quindi disponete ognuno di essi in piedi all’interno della teglia. Completate con una spolverata di Parmigiano e pangrattato ed un filo d’olio, e infornate i paccheri ripieni in forno caldo a 220 gradi per 10 minuti. Quando comparirà una bella crosticina dorata in superficie saranno pronti.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Vai alla barra degli strumenti