Dolci lievitati

Brioches all’acqua senza uova e senza burro

Le brioches all’acqua sono la colazione perfetta. Leggere, morbide e golose e hanno quel non so che di magico e buono che solo le cose fatte in casa hanno.

Mi sono ispirata alla ricetta base di Simona del blog Tavolartegusto che trovo leggera ed equilibrata, ha poco zucchero, non un grammo di burro e nemmeno latte. Quindi è una ricetta adatta a tutti, a chi vuole coccolarsi a colazione senza però esagerare, e a chi soffre di intolleranza ai latticini.

Ho semplicemente adattato la lista degli ingredienti alle mie preferenze e a quello che avevo in casa in quel momento, e ho ottenuto un ottimo risultato comunque.

Il procedimento delle brioches all’acqua è davvero semplice. Si impastano velocemente con l’aiuto della planetaria ma anche a mano non avrete alcuna difficoltà, e si preparano con il lievito di birra.

L’impasto è inoltre molto versatile: una volta lievitato sarà pronto da formare, e qui potete davvero sbizzarrirvi: potete fare un pan brioche da mangiare a fette, delle brioches tonde come ha fatto Simona, delle treccine, dei cornetti, insomma… usate la fantasia!

Alcune dritte:

Se volete, prima di chiudere ogni brioche, potete farcirle con un cucchiaino di confettura, o di crema al cioccolato per avere tante brioches dai gusti diversi.

Per una conservazione ottimale, io mi comporto così: cuocio le singole brioches un paio di minuti in meno e, una volta ben fredde, le congelo nei sacchetti per alimenti. Quando ho voglia di brioche a colazione, scaldo il forno a 150 gradi e riscaldo la brioche congelata per circa 7 minuti, o poco più. Valutate voi in base alle prestazioni del vostro forno quanto tempo ci vorrà. In questo modo, si completa la cottura in modo dolce, la brioche resta fragrante e morbidissima e sembrerà di essere al bar!

Faccio lo stesso con il panbrioche, se lo preparo: lo affetto e lo surgelo così, ogni volta che ne ho voglia, ho le fette pronte da tostare in forno.

Se siete vegani, eliminate il miele dal mix aromatico e aggiungete la scorza degli agrumi e la vaniglia direttamente nell’impasto, senza preparare nulla prima. Spennellate, inoltre se volete le brioche con un cucchiaio di latte vegetale.

brioches all'acqua

Ingredienti per circa 8 brioches:

250 g di farina di tipo 1

60 g di zucchero di canna

125 ml di acqua

30 ml di olio di semi

5 g di lievito di birra

un pizzico di sale fino 

un cucchiaino di estratto di vaniglia naturale

la scorza di un’arancia e di un limone

1 cucchiaino di miele d’acacia 

un tuorlo per spennellare

 

Come prima cosa, preparate il mix di aromi mescolando miele, scorza di arancia e limone e vaniglia, e lasciate il composto a riposare.

Ora dedichiamoci all’impasto delle brioche all’acqua partendo da un lievitino.

Preparatelo mescolando con una spatola 50 gr di farina presa dal totale, il lievito e 45 gr di acqua presa dal totale, fino ad ottenere un composto cremoso.

Copritelo con la pellicola e lasciate lievitare nel forno (io ho acceso la lucina) per circa 1 ora e mezza. Trascorso questo tempo, il lievitino avrà raddoppiato il suo volume. 

A questo punto, nella ciotola della planetaria unite il lievitino, quello che resta della farina, dell’acqua e lo zucchero. Impastate velocemente a media velocità e aggiungete anche il mix di aromi.

Lavorate l’impasto delle brioches all’acqua finché non si compatterà, e unite a filo anche l’olio. Continuate a lavorare fino ad incordare il tutto.

Una volta, pronto, mettete l’impasto delle brioches in una ciotola e riponetela nel forno spento a lievitare. Per me ci sono volute circa 4 ore.

Trascorso questo tempo, rovesciate l’impasto lievitato sul piano di lavoro leggermente infarinato.

Sgonfiatelo, stendetelo con il mattarello e procedete a dargli una forma il più possibile tondeggiante. Intagliate con la rotella della pizza 8 spicchi (o triangoli). 

Fate un tagliettino verticale di un centimetro in corrispondenza della base di ogni triangolo e arrotolate ogni spicchio su se stesso partendo dalla base e procedendo verso la punta.

Formate quindi i vostri cornetti avendo cura di tenere la punta sotto, in modo che non si alzi durante la cottura.

Disponete le brioches all’acqua ben distanziate su una teglia foderata di carta forno e lasciatele di nuovo a riposare per almeno un’ora, o comunque fino a quando non avranno di nuovo raddoppiato il loro volume.

Accendete il forno a 180 gradi e portate a temperatura.

Spennellate, se volete le brioches con un tuorlo leggermente sbattuto, spolverate con pochissimo zucchero di canna e cuocetele per circa 15 minuti, fino a quando saranno belle dorate.

You Might Also Like

1 Comment

  • Reply
    zia Consu
    19 aprile 2018 at 21:40

    Da tempo voglio provare le brioche all’acqua..adesso sono sempre più convinta! Ne inventerò una versione con il mio lievito madre ^_^

  • Leave a Reply

    Vai alla barra degli strumenti