Antipasti/ Aperitivo/ Autoproduzione/ Dolce/ Pane, pizza & Co/ Salato/ Vegan

Pane dolce di segale con nocciole e uvetta

Il pane dolce di segale è un pane ricco, saporito e sostanzioso nato quasi per caso in una giornata di quelle col forno sempre acceso e la cucina in disordine.

Non avevo pianificato la sua esecuzione, non avevo immaginato sapori e accostamenti ma, come spesso accade, le cose improvvisate si rivelano particolarmente belle.

Il pane dolce di segale è una di queste. Si presenta compatto, scuro e rustico, ed è estremamente versatile perché dà il meglio si sé a colazione con la marmellata, in un pranzo oppure un brunch. Ora che ci avviciniamo alle feste, il pane dolce di segale potrebbe essere una proposta perfetta per i nostri menù di Natale o di capodanno, non trovate? Io lo adorerei insieme a dei formaggi e un velo di miele oppure con il salmone affumicato.

Non preoccupatevi per la preparazione, il pane dolce di segale è un lievitato semplice e alla portata di tutti, si realizza con il lievito di birra senza tecniche particolari e nell’arco di un pomeriggio potrà allietare le vostre tavole.

Sarebbe perfetto anche con le noci al posto delle nocciole, e datteri o fichi secchi invece dell’uvetta. In ogni caso vedrete che tutti saranno più che soddisfatti del risultato, e gustare i tradizionali crostini di salmone con un pane un po’insolito vi farà fare una bellissima figura.

Segnatevi questa ricetta per le giornate di festa e preparate il pane dolce di segale in grande quantità. Potete anche avvantaggiarvi preparandolo molto prima; congelatelo e lo scongelerete al momento dell’utilizzo.

NB: io ho usato la planetaria ma verrà benissimo anche lavorando a mano. 

Tritate finemente degli aghi di rosmarino e aggiungeteli all’impasto. Daranno un profumo speciale al tutto.

 

pane dolce di segale

 

Ingredienti:

150 g di farina di tipo 2

100 g di farina di segale

160 g di acqua naturale a temperatura ambiente

3 g di lievito di birra fresco

un cucchiaio di miele d’acacia + altro per la superficie del pane

50 g di uvetta

30 g di nocciole Piemonte IGP

un pizzico di sale fino

 

Pesate l’acqua nella ciotola della planetaria, se la usate, e scioglietevi all’interno il lievito di birra con il miele. L’ acqua non deve essere troppo fredda (inibisce e rallenta la lievitazione) ma nemmeno calda. A temperatura ambiente o solo lievemente tiepida andrà benissimo.

A parte, in un’altra ciotola, mescolate le farine setacciate con il sale. Azionate la macchina col gancio a foglia e versate le farine sull’acqua. Fatela lavorare fino a quando il liquido sarà stato incorporato. Sempre con la planetaria in funzione, aggiungete l’uvetta (ammollata e ben strizzata) e le nocciole (tritate grossolanamente col coltello) e incorporate anche loro all’impasto. Formate una palla, lavoratela un paio di minuti ancora a mano sul piano di lavoro e riponetela in una ciotola leggermente unta con l’olio e coperta da pellicola.

Tenetela in un luogo chiuso e tiepido per il tempo necessario affinché l’impasto del pane dolce di segale raddoppi di volume.

Trascorso questo tempo (circa 4 o 5 ore) rovesciate l’impasto lievitato sul piano di lavoro infarinato. Sgonfiatelo e stendetelo con le dita. Arrotolatelo poi su se stesso dandogli la forma di un salsicciotto e schiacciatelo leggermente.

Disponetelo su una teglia foderata con la carta forno e lasciatelo riposare coperto ancora per almeno un’ora.

Accendete il forno ventilato a 200°. Preparate una piccola emulsione di miele e acqua e spennellatela sulla superficie del pane.

Infornatelo e cuocetelo per circa 20 – 25 minuti. Dovrà apparire ben dorato.

 

 

You Might Also Like

1 Comment

  • Reply
    zia Consu
    12 dicembre 2017 at 20:40

    Non conoscevo questo pane ma mi ha già conquistato!

  • Leave a Reply

    Vai alla barra degli strumenti