Antipasti/ Aperitivo/ Vegan

Hummus di soia edamame

L’ hummus di soia edamame è un’illuminazione divina che ho avuto qualche giorno fa e che mi ha fatto dire “ma perché non l’ho fatto prima?”

Facciamo un passo indietro: l’hummus, nella sua versione originale ai ceci, è una delizia già di suo, è buono da impazzire (giuro, non ho ancora sentito nessuno che non lo apprezzi) ed è estremamente sano e nutriente. Ha le proteine dei ceci e della tahin, la freschezza del succo di limone ed è poco calorico. Quante ottime ragioni per inserirlo in tutti i nostri aperitivi, vero!?

Sul blog ne trovate diverse versioni, dalla tradizionale a quella con i pomodori secchi a quello di lenticchie.

Oggi parliamo invece di hummus di soia edamame, quel delizioso fagiolino verde dal sapore dolciastro che si trova spesso nei ristoranti cinesi o giapponesi, cotto al vapore e condito con fiocchi di sale.

La soia edamame non ha niente a che vedere con la soia gialla, quella con cui si fanno latte, tofu e gli altri derivati, che nella maggior parte dei casi non ha origini italiane e non è proprio una passeggiata di salute. La soia edamame invece è molto spesso coltivata in Italia e non è OGM.

E’ una buona fonte di proteine vegetali, vitamine, ferro e folati. Ha inoltre un sapore davvero delizioso e particolare, una consistenza croccante e golosa e un bellissimo colore verde brillante.

Per tutte queste ragioni a casa nostra non manca mai per arricchire le insalate, i primi piatti oppure saltata in un wok con la salsa di soia. 

Qualche giorno fa ho pensato di utilizzarla per preparare l’hummus al posto dei ceci, e sono rimasta davvero colpita dalla bontà di questa crema golosa.

L’hummus di soia edamame ha quasi spodestato il suo amico ai ceci per quanto riguarda il mio gusto personale.

Si sposa benissimo con verdure crude, crackers fatti in casa o crostini, ed è perfetto per arricchire un panino o un burger vegetale. Via, basta chiacchiere e vediamo insieme la facilissima ricetta dell’hummus di soia edamame!

hummus di soia edamame

 

Ingredienti:

una tazza di soia edamame congelata

2 cucchiai di salsa tahin

2 manciate di foglie di basilico

olio extravergine q.b.

sale fino integrale e pepe in grani q.b.

uno spicchio d’aglio piccolo (oppure mezzo)

il succo di un limone

Quasi sempre la soia edamame si trova nei supermercati già sgranata e surgelata. Tiratela fuori dal freezer, pesatene una tazza (all’incirca 220 – 230 g) e sbollentatela per 4 – 5 minuti.

Scolatela e tenete da parte per farla raffreddare leggermente. Inserite nel mixer la soia, la salsa tahin, l’aglio (se non vi piace omettetelo, ma il risultato finale perderà un po’di carattere), il basilico, il succo del limone e un filo d’olio. Iniziate a frullare il tutto aggiungendo poca acqua (magari quella in cui avete sbollentato l’edamame) fino ad ottenere la consistenza desiderata. L’hummus di soia edamame dovrebbe essere omogeneo e cremoso.

Aggiungete sale e pepe ed eventualmente altro succo di limone o di salsa tahin per aggiustare il sapore. Io vi ho dato le quantità che ho pesato io, ma come vedete è una ricetta che potete insaporire secondo il vostro gusto, aumentando la quantità di aglio, di limone o di sale e così via.

 

 

You Might Also Like

2 Comments

  • Reply
    Silvia Brisi
    6 novembre 2017 at 15:03

    Ottimo!! Io l’ ho fatto con i fagioli di soia quelli gialli, che non sanno di molto ma in versione hummus vengono valorizzati molto di più che mangiati semplicemente conditi!!
    Un abbraccio e buon inizio settimana!!

  • Reply
    zia Consu
    6 novembre 2017 at 21:31

    L’ho acquistata una volta sola ma non mi aveva conquistata…questo hummus invece mi fa venire una gran voglia di darle una seconda chance ^_^

  • Leave a Reply