Antipasti/ Aperitivo/ Vegan

Frittelle di cavolfiore al curry

Così sul finire della loro stagione, vi lascio una ricetta furba e sfiziosa per mangiare il meraviglioso cavolfiore in modo diverso, leggero e gustoso.

Sono delle specie di frittelline ma, badate bene, senza frittura; il cavolfiore viene grattugiato a crudo e immerso in una pastella di farina di ceci e acqua, arricchita dalle spezie che più vi piacciono. 

Io ho scelto il curry che, secondo me con il cavolfiore ci sta bene, ma tanto bene.

C’è solo una cosa che vi devo specificare: non ho delle dosi! 

Sono andata ad occhio partendo da 100 grammi di farina, ma poi mi sono accorta che per la quantità di cavolfiore che avevo grattugiato era poca, quindi ne ho aggiunta dell’altra e man mano aggiungevo l’acqua necessaria per avere la mia pastellina.

Pastellina che deve essere cremosa e liscia, non troppo liquida altrimenti non avvolgerà bene il cavolfiore. Insomma, valutate voi quante persone sarete a tavola, la grandezza del cavolfiore e aggiustate il tiro. Se la pastella dovesse venirvi troppo liquida aggiungete un pochino di farina e se fosse troppo “dura” aiutatevi con l’acqua. Semplice, proviamoci!

Ingredienti per due o tre persone:

mezzo cavolfiore grande (o uno piccolo)

farina di ceci macinata a pietra q.b.

acqua naturale

sale fino integrale, un pizzico

pepe nero

curry q.b.

Riducete il cavolfiore a cimette, lavatele e asciugatele.

Con una grattugia a fori larghi, grattugiate le cime, strizzatele leggermente per eliminare l’acqua in eccesso, e mettetele in una ciotola. Condite con poco sale, del pepe e lasciate riposare.

Nel frattempo, in una ciotola grande, preparate la pastella: setacciate la farina di ceci, aggiungete il curry, un pizzico di sale anche qui e incorporate, poca per volta mi raccomando, l’acqua mescolando con una frusta.

Dovete ottenere una pastella liscia e morbida, non troppo liquida.

Tuffatevi il cavolfiore che avete grattugiato, mescolate molto bene con una spatola facendo il modo che tutta la verdura sia avvolta dalla crema.

Scaldate una padella antiaderente e ungetela con poco olio; quando sarà bella calda, versatevi una cucchiaiata di impasto e fatela rassodare per un paio di minuti. Giratela dall’altra parte e completate la cottura dell’altro lato per un minuto, finché la frittella non sarà ben dorata. Continuate così fino ad esaurimento dell’impasto.

You Might Also Like

2 Comments

  • Reply
    zia consu
    29 marzo 2017 at 21:14

    Fantastiche frittelline! Io faccio lo stesso con i porri ma adesso mi hai troppo incuriosita!

  • Reply
    Silvia Brisi
    30 marzo 2017 at 20:49

    Che buone!!! Si, mi sa le preparo, ho un cavolfiore in frigo e voglio cambiare un po’, lo cucino sempre al vapore o al forno!!
    Buon we Letizia!!

  • Leave a Reply