Antipasti/ Primi

Il mio menù per il contest Latti da mangiare 2.0

Sono molto felice di partecipare anche quest’ anno a Latti da mangiare 2.0, la seconda edizione del contest ideato dall’azienda mugellana Il Palagiaccio.

Come lo scorso anno, abbiamo avuto la possibilità di assaggiare tre prodotti meravigliosi per poi realizzare un menù di due portate che esalti i sapori di questi formaggi e che garantisca un’ interessante esperienza gustativa.

Insomma, amo talmente tanto i formaggi che non ho resistito e mi sono messa di nuovo  alla prova.

Ho scelto un menù vegetariano per dare il massimo spazio ai protagonisti di questo
contest; il menù include uno sformatino leggero per iniziare, a base di topinambur, uno straordinario tubero dal sapore unico e delicato.
Diciamo che ricorda un po’ il carciofo. L’ho trovato perfetto abbinato al Blu Mugello, erborinato dal sapore forte ed intenso ed erbaceo che dà forza allo sformato senza però coprirne il sapore. Come piatto principale invece ho optato per un raviolone alla zucca, una delle ultimissime della stagione, che esalta il sapore del tartufino, un formaggio a pasta semi molle con scaglie di tartufo al suo interno. Un sogno, insomma. E un abbinamento davvero ben riuscito.

Sformatini di topinambur con fonduta di Blu Mugello

IMG_1446

Ingredienti per due porzioni:

Circa 300 gr di polpa di topinambur

Due cucchiai di farina di ceci

un uovo

sale

pepe

olio extravergine

150 gr di Blu Mugello

un goccio di latte intero

Sbucciare con il pelapatate i topinambur e sbollentarli fino a che saranno morbidi.
Scolarli e frullarli con un frullatore a immersione con un filo
d’olio.
Trasferire la purea in una ciotola ed unirvi la farina di ceci e l’uovo, aggiustare di sale e
pepe e mescolare il tutto.
Trasferire il composto ottenuto negli
stampini imburrati e cuocere in forno caldo (170°) per circa venti
minuti.
Quando saranno dorati, estrarli dal forno e farli
intiepidire.
Nel frattempo, prepariamo la fonduta di Blu Mugello facendo sciogliere il formaggio a fuoco
dolce in un pentolino insieme ad un goccio di latte.
Servire gli sformati tiepidi con una generosa cucchiaiata di fonduta a coprire e spolverare con un pizzico di pepe nero.

 

Ravioloni di farro integrale ripieni di zucca e Tartufino del Mugello

IMG_1525

 

Ingredienti:

Per la pasta

300 gr di farina di farro integrale

3 uova fresche

un pizzico di sale

Per il ripieno

300 gr di zucca mantovana

150 gr di Tartufino del Mugello

un rametto di rosmarino

sale fino

Inoltre

una noce di burro

5 – 6 foglie di salvia

Preparare come prima cosa la pasta disponendo su un piano di lavoro la farina e creare un buco al centro. Rompere le uova, aggiungere il sale ed iniziare ad incorporare la farina dapprima con una forchetta, e poi a mano. Lavorare la pasta a lungo, fino a che non sarà diventata liscia e
compatta. e riporla a riposare a temperatura ambiente per almeno un’ora.

Mentre la sfoglia riposa,
cuocere la polpa della zucca a vapore; una volta cotta e morbida, metterla in una ciotola insieme al tartufino tagliato a pezzettini. Aggiungere un pizzico di sale, il rosmarino finemente tritato e mescolare bene. Riporre in frigorifero. Riprendere la pasta
fresca e stenderla energicamente con il mattarello fino ad ottenere una sfoglia sottile e dallo spessore uniforme. Con il coppapasta preferito, intagliare i ravioli. Disporvi al centro un cucchiaino di composto alla zucca, coprire con un altro pezzettino di pasta e
richiudere bene i lembi precedentemente inumiditi con dell’acqua.

Continuare fino ad esaurimento ingredienti.

Cuocere a questo punto i ravioli in abbondante acqua salata per pochi minuti e scolarli in
una padella dove avremo fatto sciogliere una noce di burro insieme a qualche foglia di salvia. Spadellare per pochi minuti per insaporire i ravioloni e servire subito.

 

 

Con questo menù partecipo al contest Latti da Mangiare 2.0

 

 

 

You Might Also Like

2 Comments

  • Reply
    consuelo tognetti
    19 aprile 2016 at 19:06

    Che splendido menù hai ideato 🙂 Bravissima e speriamo di avere occasione x rincontrarci anche quest'anno ^_^

    • Reply
      ilrisottoperfetto
      19 aprile 2016 at 19:45

      Lo spero tanto anche io! Intanto potremmo organizzarci comunque ?

    Leave a Reply