Biscotti/ Vegan

Biscotti all’arancia e cannella con okara di mandorle

Premessa: mi sono autoprodotta il latte di mandorle.
Di conseguenza, dopo aver messo in ammollo le mandorle, dopo averle frullate e ben filtrate, mi è rimasto l’okara. Ovvero, tecnicamente parlando, tutto ciò che resta nel colino dopo l’operazione di filtraggio per ottenere il latte. Insomma niente di strano né di orientale.
E cosa ci si fa con l’okara? Buttarlo, neanche a parlarne, ciò stride col concetto di autoproduzione, lo spreco non mi piace. E poi, perchè buttare via una fonte di antiossidanti naturali, un elemento importante per il mantenimento di cuore e arterie in buona salute e un valido aiuto nel  migliorare la sensibilità all’insulina (specialmente nel tipo 2)?
Decisamente, la polpa delle mie mandorline doveva finire in qualcosa di goloso ma al tempo stesso delicato. Questi biscottini vegani sono buonissimi, profumati e leggeri. Abbuffatevi senza rimorsi!
Ingredienti:
  • 115 gr di okara di mandorle
  • 135 gr di farina di tipo 2
  • 50 gr di farina di cocco
  • 60 gr di zucchero di canna bianco
  • 70 gr di olio di semi di girasole biologico
  • 100 gr di acqua
  • 1/2 bustina di polvere lievitante per dolci
  • la scorza di un’ arancia non trattata
  • un cucchiaino di cannella
Preriscaldare il forno a 180°.
Unire le farine con lo zucchero, la cannella, la scorza dell’arancia grattugiata ed il lievito in una ciotola. Aggiungere poi l’okara di mandorle e l’olio e cominciare a lavorare l’impasto a mano o con la planetaria. Incorporare l’acqua poca alla volta fino ad ottenere una palla liscia ed omogenea. A me sono serviti circa 100 grammi.
stendere l’impasto con un mattarello su un piano infarinato e ricavare i biscotti con la formina preferita. Cuocere per 12 minuti circa fino a quando il fondo di ogni biscotto sarà ben dorato.
L’okara può essere tranquillamente sostituito con della semplice granella di mandorle.

You Might Also Like

17 Comments

  • Reply
    Marghe
    6 febbraio 2015 at 16:40

    Devo applicarmi anche io per produrre entrambe queste delizie (il latte di mandorla e i biscottini) <3 a te un bacio, anima bella!

  • Reply
    e il basilico
    6 febbraio 2015 at 16:50

    ma che bei biscottini! Buona serata

  • Reply
    Michela Sassi
    6 febbraio 2015 at 17:01

    …come sei brava… io non sono capace di autoprodurmi niente… complimenti!

  • Reply
    consuelo tognetti
    6 febbraio 2015 at 17:22

    Bravissima Letizia 🙂 Hai avuto un'idea davvero squisita x smaltire questo prezioso ingrediente..non sai che darei x poter allungare una manina e rubartene uno ^_^
    Buon we cara <3

  • Reply
    Silvia Brisigotti
    6 febbraio 2015 at 20:10

    Arrivooooooo!! Deliziosi!! Buon fine settimana!!

  • Reply
    SABRINA RABBIA
    6 febbraio 2015 at 20:28

    e' un'idea sensazionale, volevo giusto in questi giorni provare a produrre il latte di mandorle, cosi' sapro' come utilizzare l'okara!!!!!Baci sabry

  • Reply
    Daniela
    6 febbraio 2015 at 21:22

    woww questi sì che sono fantastici 🙂
    Un bacio e buon fine settimana

  • Reply
    LisaG
    7 febbraio 2015 at 15:50

    Ma leti, che brava che sei !!!!! Non ho mai fatto il latte di mandorla, ma rimediero, perchè questi biscottini sono da provare.
    Baci e buon fine settimana

  • Reply
    giochidizucchero
    7 febbraio 2015 at 16:13

    ciao cara Lety! Chissà come piacciono alla piccolina questi biscotti deliziosi! Che brava!!! Un bacione

  • Reply
    Amelie
    8 febbraio 2015 at 7:18

    Peccato Dover rinunciare a queste bontà, sono allergica alle mandorle!!!
    amelie

  • Reply
    Erica Di Paolo
    8 febbraio 2015 at 14:30

    Vedi perché io ti sento così affine a me? A distanza, in tempi diversi, percorriamo la stessa strada. Adoro te e adoro tutto quello che viene fuori dalle tue splendide manine.
    Sei speciale creatura bella!

  • Reply
    Valentina Profumo di cannella e cioccolato
    9 febbraio 2015 at 15:43

    che buoni questi biscotti! adoro la cannella!!! ecco non conoscevo l'okara, che bello però auto prodursi il latte!! 🙂

  • Reply
    tanino63
    18 maggio 2015 at 19:01

    Complimenti per le ricette. Pensi che in questi biscotti si possa usare un olio evo delicato al posto di quello di semi? Ciao!

  • Reply
    Paola
    11 novembre 2015 at 16:14

    Ciao scusa la critica…se ti autoproduci il latte di mandorla (o qualsiasi altra cosa), e poi usi il lievito per dolci del supermercato…è come indossare un abito d'alta moda senza aver fatto prima la doccia!
    Spero di aver reso l'idea!!!

    • Reply
      ilrisottoperfetto
      11 novembre 2015 at 19:10

      Ciao Paola, io uso sempre in tutte le mie ricette prodotti naturali e di qualità. Forse mi sono spiegata male, ma quello che uso io non è il lievito chimico per dolci che intendi tu. Non so dove tu abbia letto del supermermercato. Secondariamente, autoprodurre è una cosa molto personale a mio avviso, ognuno lo fa secondo il tempo, le risorse e gli strumenti che ha a disposizione. Non vi vedo niente di male a farmi il latte di mandorle ed usare l'okara insieme ad una polvere lievitante biologica naturale ☺

    Leave a Reply